I Santi

Memoria liturgica: 1 ottobre

Teresina (Alençon, 1873 - Lisieux, 1897) praticò in modo singolare la semplicità evangelica e l'abbandono in Dio. Posta dalla vocazione contemplativa nel cuore della Chiesa, si aprì all'ideale missionario tanto da essere proclamata con san Francesco Saverio, patrona delle Missioni. Fu canonizzata da Pio XI nel 1923. Proclamata Dottore della Chiesa il 1° ottobre 1998.

Leggi tutto: Santa Teresa di Gesù Bambino (Santa Teresa di Lisieux - Teresina)

Memoria liturgica: 9 agosto

Edith Stein nacque a Breslavia il 12 ottobre 1891 da una famiglia ebrea. Appassionata ricercatrice della verità, attraverso approfonditi studi di filosofia, la trovò mediante la lettura dell'Autobiografia di S. Teresa di Gesù. Nel 1922 ricevette il battesimo nella Chiesa cattolica e nel 1933 entrò nel Carmelo di Colonia. Morì martire per la fede cristiana ad Auschwitz nelle camere a gas il 9 agosto 1942, durante la persecuzione nazista, offrendo il suo olocausto per il popolo d'Israele. Donna di singolare intelligenza e cultura, ha lasciato molti scritti di alta dottrina e di profonda spiritualità. Beatificata da Giovanni Paolo II a Colonia il 1° maggio 1987, è stata canonizzata l'11 ottobre 1998.

Leggi tutto: Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein)

Memoria liturgica: 6 maggio

Secondo la tradizione fu tra i primi che dal Monte Carmelo trasmigrarono in Sicilia. Nei secoli passati ed ancor oggi gode di grande popolarità in Sicilia e specialmente a Licata. In questa città sarebbe stato ucciso per mano di "empi infedeli" verso la prima metà del secolo XIII. Le scarne notizie su di lui vennero in seguito arricchite di particolari leggendari e strabilianti.

Leggi tutto: Sant'Angelo di Sicilia

Memoria liturgica: 25 maggio

Maria Maddalena nacque a Firenze il 2 aprile 1566, col nome di Caterina. Entrò nel monastero di S. Maria degli Angeli in Firenze nel 1582, proprio l'anno della morte di S. Teresa d'Avila.

Fece la sua professione religiosa due anni dopo "sopra un lettino accomodato dinanzi all'altare della Vergine", e subito venne riportata in infermeria: si temeva che spirasse da un momento all'altro. Invece, da quel giorno ebbe inizio un periodo sorprendente di estasi, visioni ed altri fenomeni mistici, accompagnati da tribolazioni e penitenze.

Leggi tutto: Santa Maria Maddalena de' Pazzi

Memoria liturgica: 16 maggio

D'origine inglese, si parla di lui nei documenti antichi, come di un Simone Stock che visse nel 1200, nella provincia d'Inghilterra. Il suo nome divenne popolarissimo per la preghiera Flos Carmeli, a lui attribuita, e per la visione dello Scapolare, che fin dal secolo XV ha ispirato numerosi artisti.

Nell'Ordine del Carmelo è venerato per la sua eroica testimonianza di monaco e di asceta, soprattutto per la sua devozione a Maria Vergine, alla quale raccomandò l'Ordine nelle difficoltà che incontrò al suo arrivo in Europa dalla Palestina, e alla prima diffusione della Scapolare con la grande tradizionale promessa della Madonna: "Questo è il privilegio per te e per i tuoi: chiunque morirà rivestendolo, sarà salvo".

Confraternita Del Carmine

Menu Utenti

S. E. Mons. Ignazio Sanna Web Site

 

Appuntamenti

Nessuna evento nel calendario
Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Lo Scapolare

Confraternia del Carmine Oristano - Web site by: Eduardo Ghiani